L' ANALISI COMPOSIZIONE-CORPOREA CON IMPEDENZIOMETRO BIA-ACC 

L’impedenziometria è la metodica diagnostica incruenta, che, in pochi minuti, permette di acquisire decine di dati strutturali, che ci consentono di ragionare sulla reale condizione del corpo, sulla sua composizione, dal punto di vista quantitativo, qualitativo e funzionale. Permette, cioè, di stabilire quali sono i parametri di riferimento, che consentono di identificare lo stato di completo benessere e di salute del corpo, in maniera oggettiva e sicura, e di distinguerlo da quello delle malattie o degli stati infiammatori, anche latenti e nascosti. L’impedenziometria permette di capire quando un corpo che è in una situazione di benessere, cioè in omeostasi, o, al contrario, si trova in una condizione di infiammazione patologica, quindi in allostasi.

Un corpo in omeostasi, quindi in una situazione di benessere, ha una composizione corporea definita “ideale”, ha cioè degli indicatori che testimoniano la perfetta efficienza della macchina corpo umano.

La prima cosa che si evince dall’impedenziometria è la divisione del corpo di due grosse macro aree, una costituita dalla Fat Free Mass (FFM) o Massa Magra (75%) e l’altra, dalla Fat Mass (FT) o Massa Grassa (25%). Poi evidenzia la Total Body Water o Acqua Totale del Corpo, a sua volta distinta in Intra Cellular Water (ICW) o Acqua Intracellulare (60%), e in Extra Cellula Water (ECW) o Acqua Extracellulare (40%). Permette di calcolare la Extra Cellular Matrix (ECM) o Matrice Extra Cellulare, dove si accumulano le sostanze tossiche, la Total Body Protein (TBprotein) o Proteine Totali del Corpo, una serie di sottocomponenti, quali il Gly (Gly) o Glicogeno, il Bone Minerals (BM) o Minerale Osseo, il Soft Tissue Minerals (STm) o Minerale non osseo, ed i Lipidi Essenziali (LE) o Acidi Grassi Essenziali. Calcola il Bioritmo del Cortisolo, lo Stato di Acidosi del Corpo, l’eventuale iperattivazione anomala del Sistema Immunitario.

 

Valutazione funzionale dell’ANS, cioè del Sistema Nervoso Autonomo con PPG Stress Flow.

La Pletismografia Periferica permette di valutare la funzionalità dell’asse dell’ANS, cioè del Sistema Nervoso Autonomo. Questa risulta fisiologica se l’alternanza Simpatico/Vago è ben coordinata, se le onde da stress sono nei limiti, se è attivo un buon riflesso colinergico anti-infiammatorio.

0825 672232

3341833238

©2020 di Dott. Rocco Fusco